GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE

Per chi conosce già l’esperienza dei GAS, ci ispiriamo all’organizzazione e ai principi proposti dalla reteGAS nazionale che oggi conta quasi 1000 GAS (979 nel 2014, circa 200.000 persone) sul territorio tra quelli segnalati (e si pensa siano altrettanti quelli non segnalati).

 

Cosa è un GAS?

Il Gas non è solo un gruppo di persone che si mettono insieme per far la spesa risparmiando, non è un gruppo di integralisti del biologico macrobiotico e supersano, non è un circolo esclusivo.

L’adesione al GAS è un’iniziativa che punta a superare le relazioni legate dal semplice scambio merci-denaro. Il GAS è per noi prima di tutto un gruppo di persone che si sostengono per il raggiungimento di un fine comune, condividendo i principi che ne delineano la fisionomia. E’ l’assunzione collettiva delle responsabilità sui rischi legati alla gestione degli ordini e sulla ricaduta delle nostre scelte sull’economia globale. Il contratto informale tra i membri si traduce nell’adesione ad obiettivi quali "socializzare il consumo critico", ricercare, perseguire e promuovere un’economia libera, svincolata dalle leggi della distribuzione di massa.

Organizziamo periodicamente momenti formativi e laboratori di produzione (es. tutti gli usi della zucca, i tomini in casa, la conserva, la giardiniera, il dado vegetale...), e prendiamo parte a campagne di sensibilizzazione nazionali (es. Marcia per la Terra, Referendum contro la privatizzazione dell’acqua, Campeggio resistente di Libera...).

La differenza tra un GAS e un normale gruppo d’acquisto, sta nell’aggettivo SOLIDALE che significa scegliere un nuovo modello di sviluppo, costruito dal basso, perché fare la spesa è un atto politico: quello del consumatore che può decidere, con piccoli gesti quotidiani e poco sforzo, di far girare l’economia in modo più equo.

La solidarietà che sceglie il Gas di Kerigma è in linea con i principi dell’associazione, di “ricercare perseguire e promuovere stili di vita ecologici”. È partecipazione alle attività del gruppo, alle iniziative volte alla salvaguardia del territorio, al recupero di uno stile di vita più ecologico e a misura d’uomo, è sostegno ai piccoli produttori. Le relazioni solidali che promuove il nostro Gas sono di due tipi: tra i membri del gruppo e con i produttori che forniscono le loro merci.

TORNA SU

 

Il paniere

Il Gas tende a sceglie la filiera corta saltando tutti i passaggi di grande, media o piccola distribuzione che si frappongono tra produttore e consumatore. La scelta dei fornitori che entrano a far parte del paniere del GAS avviene attraverso la compilazione di una scheda di valutazione che tiene conto di 8 parametri riferiti al prodotto e all’azienda e il completamento di un ordine sperimentale.

I criteri a cui si fa riferimento sono:
PREZZO: anche se questo non è il primo obiettivo, sempre considerando l’alta qualità della merce, deve essere proporzionato ai costi di produzione e non soggetto a meccanismi di speculazione o sprechi dovuti a pubblicità, trasporti o passaggi intermedi;
DISTANZA/ACCESSIBILITÀ: privilegiamo i produttori locali a Km 0 riducendo l’incidenza del trasporto sulla qualità ed anche l’eventuale inquinamento dell’ambiente;
AFFIDABILITÀ: dare e ricevere fiducia diventa fondamentale e arricchisce di contenuti la nostra relazione sociale, quindi sì ad un mercato di uomini e no ad un mercato di oggetti;
UTILITÀ/NECESSITÀ: l’acquisto pianificato in gruppo rende inefficaci i meccanismi pubblicitari e ci porta ad acquistare prodotti di cui abbiamo realmente bisogno;
IMBALLAGGIO: privilegiamo i prodotti che usano un imballaggio ridotto oppure che si possano riutilizzare o riciclare;
PRECISIONE/DISPONIBILITÀ: l’acquisto di gruppo permette al produttore di pianificare con più semplicità il suo operato e, di conseguenza, può assicurare la disponibilità della merce riducendo gli sprechi dovuti alla produzione in eccesso della grande distribuzione;
QUALITÀ: requisito primario, normalmente è allineata anche alla stagionalità e alla biologicità dei prodotti. Gestendo direttamente i rapporti con i distributori e mettendo insieme le conoscenze di ciascuno, diventa più semplice richiedere garanzie e definire le caratteristiche dei prodotti;
IMPEGNO SOCIALE: i fornitori devono dare garanzie sul rispetto del lavoratore. Ci rivolgiamo anche a produttori del commercio equo-solidale, tramite l’Associazione TamTam, che sostiene i popoli del Sud del mondo pagando un giusto prezzo.

I nostri prodotti passano dal reparto “freschi” (formaggi, yogurt, frutta, verdura, trote, carne bianca e bovina, uova, arance, carote, frutti di bosco, fragole) al reparto “a lunga conservazione”, sia di tipo alimentare (pasta, riso, olio, caffè, cioccolato, marmellate), sia di tipo cosmetico (assorbenti, pannolini per bambini, saponi, detersivi).

TORNA SU

 

I Gasisti

Attualmente il GAS di Kerigma conta circa 80 famiglie, ma ogni anno, tramite il passaparola, si sta diffondendo sempre più questo modo di fare la spesa in comune e le iscrizioni sono in costante crescita. La maggior parte dei GAS contano tra 20 e 30 nuclei famigliari. Alcuni fissano, perfino, una soglia massima, dato che una logistica più leggera e un’organizzazione più semplice facilitano la conoscenza diretta produttore-consumatore e sono propizie alle relazioni tra membri.
Alcuni GAS più grandi spesso optano per suddividersi e germinare sotto-GAS, mantenendo così una gestione più semplice. La nostra scelta al momento è stata quella di passare da una gestione in cui tutti fanno tutto ad una in cui i membri attivi hanno un ruolo più specialistico.

All’interno del nostro Gas sono distribuite le responsabilità in relazione alla disponibilità e alle attitudini dei suoi membri e ci sono diversi ruoli:
COORDINAMENTO: un “regista” che si occupa convocare e presiedere le riunioni, compila il calendario dei turni di distribuzione e degli ordini, tiene i contatti con l’associazione Kerigma partecipando agli incontri del direttivo, prende parte alle distribuzioni in modo da avere un’occasione di contatto diretto con i gasisti, si occupa del tesseramento e dell’invio delle mail di lancio degli ordini, pubblica i prodotti sul sito;
REFERENTI: sono il fulcro del gruppo ciascuno dei quali ha il compito di tenere un contatto diretto con un solo produttore: visita l’azienda, concorda e aggiorna i listini, ottimizza e invia gli ordini, organizza i trasporti e monitorizza le consegne, mediano i rapporti tra il produttore e il gasista.
LOGISTICA: si occupa dello smistamento dei prodotti, accoglie eventuali trasportatori e aggiorna il riepilogo dell’ordine a favore di chi si occuperà della distribuzione;
ANALISTA: si occupa di tutti i riepiloghi degli ordini e delle statistiche annuali;
MAGAZZINIERE: sempre presente a tutte le distribuzioni, si occupa di accogliere i gasisti alle distribuzioni, li aiuta a trovare i prodotti, a caricarli in auto e ad organizzare gli spazi nel magazzino;
ECONOMO: si interfaccia con il commercialista e la banca, liquida le fatture, si preoccupa di far trovare sempre pronto il necessario per il versamento in cassa continua;
ESPERTO: valuta la qualità dei fornitori vecchi e nuovi in relazione ai principi del Gas; a lei vengono smistate le mail di presentazione dei nuovi fornitori;
MANUTENZIONE SITO: si occupa di aggiornare il sito: calendario distribuzioni, turni e prodotti ogni volta che sono da aggiornare i prezzi, da aggiungere o eliminare prodotti e /o fornitori. A lei vanno i listini dei fornitori che ricevono i referenti;

TORNA SU

 

Come funziona?

Fondamentale è il web: gli ordini vengono inoltrati dai gasisti ai referenti attraverso un sito di e-commerce, ad esclusivo uso dei membri. Per accedere bisogna essere tassativamente associati a Kerigma e ricevere le credenziali per il login.
Si tenga presente che l’attività del gruppo sarebbe a tutti gli effetti un’attività commerciale se non fosse che:
il 5 novembre 2007 la Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento che chiarisce il fatto che l'attività svolta dai GAS costituisce attività "non commerciale".

Purché sia:
- Senza scopo di lucro
- Rivolta unicamente ai suoi aderenti (tesserati)

L’attività svolta dai membri è completamente di natura volontaristica, non viene ricaricato neanche 1 cent sul costo delle merci, tuttavia si è tenuti a registrare ogni movimento, attraverso un commercialista il quale anch’esso svolge gratuitamente il suo servizio.

A livello pratico, e salvo eccezioni dovute alla periodicità dei prodotti,  l’apertura degli ordini è normalmente ogni 3 settimane circa, di martedì, utilizzando la mail del gruppo di acquisto e si fissa il termine entro il quale i membri hanno tempo per inoltrare la propria richiesta, generalmente il sabato successivo. Il ritiro avviene il giovedì successivo presso la nostra sede di Viale del sole, 3 (casetta dell’Educativa di Strada, S. Andrea). Il pagamento avviene al momento del ritiro.

Non è possibile quindi ordinare in ogni momento sul nostro sito, ma è necessario attendere il lancio dei prodotti specifici. Questo permette di ottimizzare l’acquisto di gruppo e non costringere i gasisti a ordinare enormi quantitativi, aprendo l’accesso anche ai singoli (anche solo 100 g di formaggio o 6 uova per volta, che uniti agli altri permettono di raggiungere il quantitativo minimo a giustificare il trasporto).
Il GAS di Kerigma è attivo dal 2009 stimando un movimento economico che va dai 20 ai 30 mila euro l’anno. Attualmente siamo in contatto con una trentina di produttori, quasi esclusivamente del nostro territorio, dai quali acquistiamo centinaia di prodotti di prima necessità.

Concludendo, il Gas non deve diventare il surrogato del supermercato, dove si ordina, si ritira e basta: sono fondamentali il coinvolgimento e la partecipazione diretta di singoli che fanno un passo verso un’economia più giusta e una migliore qualità della vita. 

TORNA SU